Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
18 giugno 2014 3 18 /06 /giugno /2014 19:59

 

 

n      ANTONIO SPAGNUOLO -

Antonio Spagnuolo  è nato a Napoli il 21 luglio 1931.

Presente in numerose mostre di poesia visiva nazionali e internazionali , inserito in molte antologie ,

collabora a periodici e riviste di varia cultura :  Altri termini -   Hebenon -   Il Cobold  -Incroci -  Issimo – la Mosca -  l'immaginazione - l'involucro -l'Ortica - lo stato delle cose - Mito - Offerta speciale - Oltranza -   Poiesis  - Polimnia -   Porto Franco - Terra del fuoco  -Capoverso -   Attualmente dirige la collana "le parole della Sybilla" per Kairòs editore e la rassegna ”poetrydream” in internet  ( http://antonio-spagnuolo-poetry.blogspot.com ).   

Nel volume "Ritmi del lontano presente" Massimo Pamio prende in esame le sue opere edite tra il 1974 e il 1990 .

Plinio Perilli con il saggio “Come l’ombra di una  nuvola sull’acqua” (Ed. Kairòs 2007) rivisita gli ultimi volumi pubblicati fra il 2001 e il 2007.

Tradotto in francese , inglese , greco moderno , iugoslavo , spagnolo .

Ha pubblicato :

* I volumi di poesia :

"Ore del tempo perduto"  - Intelisano - Milano 1953

"Rintocchi nel cielo" - Ofiria - Firenze 1954

"Erba sul muro" - Iride - Napoli 1965 - prefaz. G. Salveti

"Poesie 74" - SEN  Napoli  1974 - prefaz. Dom. Rea

"Affinità imperfette" - SEN  Napoli  1978 - prefaz. M. Stefanile

"I diritti senza nome" - SEN  Napoli  1978 - prefaz. M. Grillandi

"Angolo artificiale" - SEN  Napoli 1979

"Graffito controluce" - SEN Napoli 1980 - prefaz. G. Raboni

"Ingresso bianco" - Glaux Napoli 1983

"Le stanze" - Glaux  Napoli 1983 - prefaz. C. Ruggiero

"Fogli dal calendario" - Tam-Tam   Reggio Emilia 1984 - prefaz. G.B. Nazzaro

"Candida" - Guida  Napoli 1985  - prefaz. M. Pomilio  (Premio Adelfia 85 e Stefanile 86)

"Dieci poesie d'amore e una prova d'autore" - Altri Termini . Napoli - 1987 (Premio Venezia 87)

"Infibul/azione" -  Hetea - Alatri 1988

"Il tempo scalzato" - All'antico mercato saraceno - Treviso 1989

"L'intimo piacere di svestirsi" - L'Assedio della poesia - Napoli 1992

"Il gesto - le camelie" - All'antico mercato Saraceno - Treviso 1992  (Premio Spallicci 91)

"Dietro il restauro"  - Ripostes - Salerno 1993  (Premio Minturnae  93)

"Attese" - Porto Franco - Taranto 1994 - illustrazioni di Aligi Sassu

"Inedito 95" inserito nell'antologia di Giuliano Manacorda "Disordinate convivenze -

                        ediz. L'assedio della poesia - Napoli - 1996.

"Io ti inseguirò"  (venticinque poesie intorno alla Croce) - Luciano Editore - Na – 1999

“Rapinando alfabeti” – pref. Plinio Perilli – Napoli 2001 –

“Corruptions” – Gradiva Pubblications – New York . 2004 (trad. Luigi Bonaffini)

“Per lembi” – Manni editori – Lecce  2004 (Premio speciale della Giuria – Astrolabio 2005, Premio      Saturo d’argento 2006)

“Fugacità del tempo” (prefaz. Gilberto Finzi) – Ed. Lietocolle – Faloppio 2007 –

“Ultime chimere” – L’arcafelice – 2008

“Fratture da comporre” – ed. Kairòs –Napoli – 2009

“Frammenti imprevisti” – (Antologia della poesia contemporanea) ed. Kairòs – Napoli – 2011

“Misure del timore” – dai volumi 1985/2010 – Ed. Kairòs – Napoli – 2011-

“Il senso della possibilità” – ed. Kairòs – Napoli -  2013 ( premio Sant’Anastasia 2014 + Premio speciale al Camaiore 2014)

“Come un solfeggio” ed. Kairòs – Napoli – 2014-

* I volumi in prosa :

"Monica ed altri"- racconti  - SEN  Napoli - 1980

"Pausa di sghembo" - romanzo - Ripostes - Salerno 1994

“Un sogno nel bagaglio” – romanzo – Manni ed. Lecce – 2006

“La mia amica Morèl” – racconti – Kairòs – Napoli 2008

 

* I volumi per il teatro :

"Il cofanetto" - due atti -  L'assedio della poesia - Napoli 1995

-------

Di lui hanno scritto numerosi autori fra i quali A. Asor Rosa che lo ospita nel suo "Dizionario della letteratura italiana del novecento" e nella “Letteratura italiana” edizioni Einaudi , Carmine Di Biase nel volume "La letteratura come valore", Matteo d'Ambrosio nel volume "La poesia a Napoli dal 1940 al 1987", Gio Ferri nei volumi "La ragione poetica" e "Forme barocche della poesia contemporanea",  Stefano Lanuzza nel volume "Lo sparviero sul pugno",  Felice Piemontese nel volume "Autodizionario degli scrittori italiani" , Corrado Ruggiero nel volume "Verso dove", Alberto Cappi nel volume "In atto di poesia", Ettore Bonessio di Terzet nel volume "Genova-Napoli due capitali della poesia", Dante Maffia nel volume “La poesia italiana verso il nuovo millennio”, Sandro Montalto in “Forme concrete della poesia contemporanea” e “Compendio di eresia”, Ciro Vitiello nel volume “Antologia della poesia italiana contemporanea”, Plinio Perilli in “Come l’ombra di una nuvola sull’acqua”, Carlo Di Lieto in “La bella afasia” , oltre a D. Rea, M. Pomilio,D. Cara, M.Fresa, G. Linguaglossa, M.Lunetta, G. Manacorda , Gian Battista Nazzaro , G. Panella, Nazario Pardini, Ninnj Di Stefano Busà, Ugo Piscopo, G. Raboni , E. Rega,  e molti altri .

 

==========================================

A. S. - via g. paisiello  19  -  80128   napoli

tel.   081.  7702471   -   -  spagnuoloantonio@hotmail.com

 

                                      

 

 

 

Un virtuale arpeggio

Fuori tempo , ascoso , dimeno le scintille

a rendere supine le parole.

Lo scattare di trappole che inseguono

l’ombra di un varco  e non sai se resta

uno spazio strappato agli orizzonti.

Ultime briciole nel vuoto del mio tempo

sono vocali in crisi , come segni.

Così rincorro gli attimi che incastri

fra i clip delle illusioni della rete:

vertiginoso inganno del tuo volto

nella finzione magica del video.

Al suono triturato queste le immagini

rubate al corpo.

Egualmente lusinghe in apparenze

nel giro di scommesse

per quella eternità che si dilania

sull’ultima presenza delle attese.

E non mi hai detto : "io vado!"
Perché possa inseguirti
nell'invenzione del tempo
sino a sciogliere ancora la rugiada
che l'alba ha in tradimento.
**

CIGLIA

Tra le ciglia strappo ancora la luce

per tracciare una rima inconsueta

e questa attesa , illusione già inquieta,

soffice bisbiglia un foglio bianco.

Questo è l’azzurro in cui credo ancora,

il candido frastuono dei ricordi

come pistilli che sfuggono le labbra,

e ti inchini gazzella controluce

nel braccio di parvenze:

questo tu m’offri ancora nell’indugio

a dispetto dei soliti stilemi

fra le palpebre e i guazzi

per l’ultimo singhiozzo.

Le tue mani contrastano colori,

impudica al travaso d’orizzonte.

Inghiotte la frequenza delle ortiche

madrigali arrendevoli e gocce coralline.

Sperduto fra la bocca ed il tuo ventre

mi ripeto gli istanti , appagato

per gelosia di amante nel segreto.

Nuda al fondale tu che ridi , ardente,

segnavi passi e sorrisi

spezzando ogni ricordo del rossore.

Il tempo arruffa spazi agli specchi

e l’ombra del tuo corpo

è già un’offerta per singhiozzi suadenti.

 

***

 

 

ANTONIO SPAGNUOLO

 

 

 

Condividi post
Repost0

commenti