Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 18:32

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 600 gr. di lavarello fresco tagliato a filetti, 2 spicchi d'aglio, 2 ciuffi di prezzemolo, 1 cucchiaio di capperi sott'aceto, 1 cucchiaino di timo, 2 cucchiai di pangrattato, una spruzzata di buon vino bianco, olio extravergine di oliva, sale e pepe

 

Pulite e spinate il lavarello, eliminate ogni spina e fatelo a filetti. Sistematelo in una pirofila e aggiustatevi sopra l'aglio tritato finemente, il timo sbriciolato (o secco), il pangrattato, i capperi sgocciolati e tritati, passate un filo d'olio, spruzzate un dito di vino bianco e mettete a gratinare in forno per 15 minuti a 180° (dipenderà dal tipo di forno) . Estraete il pesce, servitelo caldo con un Trebbiano Bianco di Romagna.

Condividi post
Repost0
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 18:15

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 800 gr. di baccalè morbido già ammolato, 2 spicchi d'aglio 1 scalogno, 2 cucchiai di uvetta sultanina, 2 pizziconi di cannella in polvere, olio extravergine di oliva, 6 pomodorini ciliegini, mezzo mazzetto di erba cipollina, sale e pepe.

 

Mettete in acqua ad ammollare l'uva sultanina. Fate appassire e rosolare in 4 cucchiai d'olio lo scalogno e l'aglio tritati, aggiungete il baccalà infarinato appena con un filino di farina, fatelo mantecare nel soffritto, unite i pomodorini privati dei semi e tagliati a metà, la cannella, l'uva sultanina sgocciolata e fate cuocere per 25 minuti con un mestolino di acqua aggiunta, quando il sughetto si è ristretto, irrorate con un bicchiere di buon vino rosso e fatelo evaporare. Spolverate con l'erba cipollina tritata finemente e aggiustate di sale, mescolando bene tutti gli ingredienti. Sistemate in un piatto di portata, cospargete il baccalà di pepe nero macinato fresco e servite accompagnato da un Riesling oppure da un Traminer aromatico entrambi bianchi.

Condividi post
Repost0
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 17:54

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 250 gr. di riso (Vialone Nano), 1 scalogno, 1 carota piccola, 1 costa di sedano, 200 gr. di trota salmonata, 100 gr. di rana pescatrice, 100 gr. di anguilla, 2 spicchi d'aglio, olio extravergine di oliva, 1 bicchierino di Verduzzo bianco del Piave, 1 litro o più di brodo vegetale, sale e pepe nero.

 

In un tegame antiaderente con 3 cucchiai d'olio fate appassire lo scalogno, l'aglio la carota e il sedano grattugiati finemente o tritati. Quando il soffritto e ben appassito, versate i filetti di trota salmonata, poi in successione, l'anguilla tagliata a piccoli pezzetti e la rana pescatrice. Fateli rosolare bene col soffritto. Versate il riso e mantecatelo qualche minuto. Aggiungete il vino e aggiustate di sale, fate cuocere il risotto per 20 minuti, avendo cura di aggiungere quando è necessario qualche mestolino di brodo, (deve restare all'onda, non molto asciutto). Servite caldo con una bella spolverata di pepe macinato. Vini consigliati il Recioto di Soave, o il Torcolato di Brianze entrambi bianchi.

Condividi post
Repost0
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 17:27

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 600 gr. di polpa di agnello tagliata a grossi pezzi, 1 scalogno, 1 cucchiaio di senape dolce, 1 limone non trattato, 4 peperoni verdi dolci, (formato lungo), 2 cucchiai di ricotta fresca, un pezzetto di gorgonzola, olio extravergine di oliva, prezzemolo, sale e pepe.

 

In una padella antiaderente con 3 cucchiai d'olio fate appassire lo scalogno, i peperoni lavati e privati dei semini, affettati a rondelle, il prezzemolo. Quando sono un pò tostati, ma non del tutto cotti, ponete il composto in un mixer, aggiungete la senape, il gorgonzola e la ricotta  e frullate a lungo, deve risultare una salsa ben omogenea e morbida. Ora mettete sulla griglia elettrica i pezzi di agnello appiattiti il più possibile con il pestacarne. Fateli grigliare da ambo le parti ben spennellati di olio, per almeno 8 minuti da ogni lato e aggiustate di sale e pepe a fine cottura. Sistemateli su un piatto di portata, spalmatevi sopra la salsa ai peperoni preparata e cospargete con abbondante pepe nero. Servite accompagnato da un Gattinara o un Grignolino Doc.

Condividi post
Repost0
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 15:01

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 1 fetta di vitello di 800 gr. tagliata spessa (o di tacchino ),  1 noce di burro, 250 gr. di funghi porcini, 150 gr. di speck, 1 costa di sedano, 1 zucchina, 1 carota, 1 rametto di rosmarino, 2 foglie di basilico, 1 scalogno, 2 ciuffetti di prezzemolo, mezzo spicchio d'aglio, 80 gr. di pinoli, Brandy, 1 vasetto di yogurt, magro, alcune foglie di basilico, 1 limone non trattato, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato, olio extravergine di oliva, farina, sale e pepe.

 

Pulite la carota, il sedano, la zucchina e tagliateli a piccoli cubetti, fateli rosolare in una padella con 2 cucchiai d'olio, aggiungete lo speck tagliato a pezzettini. Quando tutto risulta morbido, aggiungete i funghi spolverizzati con un panno bagnato e affettati sottili. Fateli cuocere nel soffritto per 10 minuti, incorporando un goccio di Brandy, fatelo evaporare. Mettete da parte il composto di funghi. Nella stessa padella con una nocetta di burro, fate rosolare bene, da entrambi i lati, la carne infarinata e tagliatia a grossi medaglioni insieme al rametto di rosmarino, e irrorate ancora con un dito di Brandy.  Intanto che cuoce la carne, preparate la salsa mettendo nel mixer: i pinoli, 2 cucchiai d'olio, il mezzo spicchio d'aglio, il succo di mezzo limone, 1 cucchiaio di parmigiano, 2 foglie di basilico e lo yogurt. Frullate, deve risultare una salsa morbida e omogenea. Trasferite i medaglioni in un vassoio, copriteli completamente con la salsa preparata. Guarnite con  i funghi e servite caldo. Ottimo vino consigliato è il Vin di Costera Rosso del Trentino.

Condividi post
Repost0
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 13:55

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 300 gr. di riso (per insalate), 2 melanzanw, 150 gr. di formaggio Asiago in un sol pezzo, 200 gr. pomodorini cilegini, 1 spicchio d'aglio, 3 cucchiai di olive nere, 1 barattolo di carciofini sott'olio, 1 scalogno, olio extravergine di oliva, sale e pepe verde in grani.

 

Fate lessare il riso in acqua ollente salata. Scolatelo e ponetelo in una insalatiera a raffreddare. Intanto eliminate il torsolo alle melanzane affettatele e tagliatele a piccoli dadini. Lasciate in acqua a perdere l'amaro per circa un'ora. Strizzatele asciugatele. In una padella con 3 cicchiai d'olio fate appassire lo scalogno tritato e l'aglio, quando il soffritto è morbido, aggiungete i dadini di melanzane e fate cuocere per circa 10 minuti, mescolando spesso. Lasciate raffreddare il composto. Aggiungetelo al riso, unite i pomodorini privati dei semi e tagliati a metà, le olive nere, il formaggio tagliato a dadini piccoli, i carciofini sgocciolati dal loro olio e affettati a spicchi. Cospargete con grani di pepe verde e servite freddo, con un Cerasuolo d'Abruzzo o un Garganega.

Condividi post
Repost0
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 13:30

di Ninnj Di Stfano Busà

 

SALSA FACILISSIMA MA OTTIMA PER ACCOMPAGNARE PESCE LESSO O ALLA BRACE.

 

INGREDIENTI: 1 noce di burro, un limone non trattato, mezzo spicchio d'aglio, 50 gr. di speck  affumicato (o bresaola), una punta di concentrato di pomodoro, 1 scalogno piccolo, 1 cucchiaio di Cognac, 1 yogurt magro, 2 ciuffetti di prezzemolo, 2 cucchiai di aceto bianco di vino, 2 cucchiai di capperi sott'aceto, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

 

Tagliate a piccolissimi pezzettini lo speck, schiacciate l'aglio, tritate lo scalogno e mettete tutto in una padella antiaderente con 2 cucchiai d'olio, fate ammorbidire il soffritto con un goccio di Cognac, lasciate evaporare e incorporate lo yogurt, la punta di pomodoro concentrato, i capperi sgocciolati e asciugati, l'aceto. Frullate tutto nel mixer, finché la salsa sia omogenea, Ulilizzatela dopo averla spolverata con un trito finissimo di prezzemolo fresco e buccia di limone grattugiata.

Condividi post
Repost0
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 10:34

 

CON IL VOLUME EDITO "L'ASSOLUTO PERFETTO, sottotitolo (dialogando in Cristo) la scrittrice e poetessa Ninnj Di Stefano Busà si è aggiudicato il Primo Premio Assoluto alla 33° edizione dell'ANPAI  S. Margherita Ligure-Delpino 2010.

 

 

Condividi post
Repost0
10 novembre 2010 3 10 /11 /novembre /2010 15:09

di Ninnj Di Stefano Busà

 

 

INGREDIENTI: 1 coniglio tenero tagliato a pezzi, (circa 1, 500 gr.), 1 rametto di rosmarino, 1 cipollotto medio, 2 cucchiai di capperi sott'aceto, 12 pomodorini ciliegini, 2 kiwi, 2 limoni non trattati, 1 bicchierino scarso di Vodka, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

 

Lavate e affettate il cipollotto finemente. Lavate e tagliate a metà i pomodorini, dopo aver tolto i semi. Sistemate il coniglio in una pirofila con gli aghi di rosmarino, la maggiorana, 2 cucchiai di succo di limone e la Vidka. Tenete in frigo a marinare per circa un'ora. Poi fatelo gratinare in forno a 200° per 40 minuti cospargendo in superfice un filo d'olio. Estraete il coniglio dal forno, avvolgete i pezzi, come vi aggrada, in cartocci di carta stagnola (alluminio) e completate con le fettine di kiwi, i pomodorini tagliati a metà e i capperi. Unite una fettina di limone, sale e pepe. Richiudete i cartocci sigillandoli bene e rimettete in forno caldo ancora per 10 minuti. Portate in tavola il coniglio nel suo stesso involucro di alluminio appena un po' aperto e servite caldo con un Brachetto Rosso di Asti.

 

 

Condividi post
Repost0
10 novembre 2010 3 10 /11 /novembre /2010 11:38

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 8 scaloppine per circa 500 gr. di vitello (o di tacchino), 200 gr. di prosciutto cotto a fette, foglie di salvia, 3 uova sode, 20 olive nere grosse snocciolate, 8 foglie di basilico,  1 bicchierino scarso di Brandy, farina, olio extravergine di oliva, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, sale e pepe.

 

Mettete le uova a rassodare (8 minuti dal primo bollore). Battete con un batticarne delicatamente le fettine per appiattirle, aggiustate di sale e pepe. Disponete su ogni fetta, il prosciutto. Sgusciate le uova affettatele sottilmente e disponetene due fette su ogni scaloppina, cospargete il parmigiano e ponete una foglia di basilico fresca su ogni fettina. Arrotolate chiudendo con uno stecchino. Infarinate e rosolate in una padella con 2 cucchiai d'olio, nella quale avrete fatto sciogliere qualche foglia di salvia e uno scalogno tritato finemente. Fateli dorare da tutte le parti per 10 minuti e irrorateli con un bicchierino di Brandy. Lasciatelo evaporare e versate in padella anche le olive tagliate a rondelle. Mescolate bene e servite caldo con un Marsicano Rosso d'Isernia.

Condividi post
Repost0