Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
28 gennaio 2011 5 28 /01 /gennaio /2011 14:25

di Ninnj Di Stefano Busà

 

APRIRE UN QUALSIASI CANALE TV, ENTRARE IN UN NETWORK, ASCOLTARE UN QUALUNQUE DIBATTITO o PROGRAMMA TELEVISIVO E' DIVENTATO UN DRAMMA E, OGNI ORA DI PIU', ANCHE UNA FARSA, UNA PANTOMIMA INTOLLERABILI  CHE ORMAI HANNO SUPERATO IL LIVELLO DI GUARDIA.

 

 

Qualcosa deve essere accaduto nel cervello degli italiani, così come, senza apparente motivo, muoiono e si spiaccicano a terra, migliaia di uccelli, a centinaia, galleggiano pesci agonizzanti, balene che perdono l'orientamento e vanno a morire sulle spiagge di mezzo pianeta, anche l'umanità sta subendo un tracollo. Non è una cosa tollerabile nè spiegabile, solo temibile e inquietante. Qui, deve essere saltato, o deve essere andato in tilt il meccanismo della logica e del raziocinio, in poche parole abbiamo perso la bussola.

Possibile che non abbiamo altro a cui pensare che la fatica notturna del Premier tra le lenzuola di Chicchesia?

Ma davvero siamo divenuti un popolo di psicopatici del sesso?di guardoni dal buco della serratura? di moralisti a tempo pieno, inveterati e scriteriati? Dove sono finiti il criterio della logica, il senso della misura, l'equilibrio?

Il Grande Fratello ci ha corroso il cervello?

Una regressione del buon senso e dell'equilibrio logico così non si era mai vista. E' inammissibile pensare ad altro, che non sia Berlusconi, il suo "mignottame" e la variante del condominio delle libertà sessuali.

Ogni cosa, credetemi, ha un limite. Stiamo oltrepassando di gran lunga la linea di demarcazione, lo spartiacque della decenza e del decoro. Dicono, i moralisti ad oltranza dell'ultimo baluardo di costumi (ma di chi? di quali costumi si parla, se le coppie omosessuali vogliono il diritto di adottare figli? di che cosa parliamo, se nel mondo reale vi sono coppie di fatto, precostituite e accettate?). Vogliamo discutere dei gusti personali di un attempato signore (ricco sfondato, che vuole farsi circondare da belle e giovani donnine, e le paga lautamente. Ma chi se ne frega? Carneade chi era costui? non è certo il primo e non sarà l'ultimo a preferire "giovincelle" a "tardoncelle": una di esse molto procace lo ha tratto in inganno sull'età, ognuno ha i suoi gusti sotto le coperte... o no?

Siamo sotto, molto al di sotto del minimo storico consentito e stiamo scivolando verso il baratro, verso la tragicomica o la farsa.

Non apro più un telegiornale, né un quotidiano, perchè c'è da farsi venire l'itterizia...

Ogni gesto, parola, frase sono scandagliati da una sorta di verità rivelata..."qualcosa" che somiglia al sistema degenerativo del cervello, una sorta di lavaggio cerebrale che non dà scampo. Il cervello è andato davvero al macero? o vogliono portarcelo a rottamare quei signori che gestiscono il pallino della politica, per poi direzionare e manovrare le nostre menti a loro piacere?

C'è da restare esterrefatti. Un miriade di personaggi, di balbettamenti, di insulsaggini, di calunnie, di strali avvelenati tali non si è mai sentita fino ad ora. Perciò comincio è credere che sia tutta una manovra mirata a  creare disordine, disorientamento, imbarazzo, caos. Ma chi ci può volere tanto male da destabilizzare il concetto stesso di DEMOCRAZIA?

Chi può, a ragion veduta, creare ad arte una situazione regressiva di disgusto  morale così irriducibile e insincero, un'etica del sesso che ha tutta l'aria di fomentare disordini, calpestare disgnità, onore, credibilità? La situazione è davveo insostenibile,  non ha nulla da invidiare a quei paesi in cui il sesso lo fanno coi lumetti accesi ai balconcini...Sesso a gogò, soltanto sesso, ma se Berlusconi facesse davvero quello di cui è accusato, sarebbe tisico o come minimo avrebbe l'esaurimento, non starebbe più in piedi. Quelle "pollastrelle", succhiano il sangue, il midollo spinale più che una ventosa, una saguisuga, un'idrovora. 

Una catastrofe allucinante ci è piombata addosso e ora rischia d travolgere davvero i miseri resti della compagnia di ventura...

Il mondo ha fame e sete di VERITA', di GIUSTIZIA, di MORALE, di LAVORO STABILE, di OCCUPAZIONE e cosa gli si dà in pasto? solo porcate, porcate e porcate che ci costano, davvero, anche troppo, economicamente, (s'intende) perché va ad indebolire le poche risorse a disposizione.

La crisi per chi non l'avesse capito, si, c'è, a livello planetario, mondiale, socio economico e culturale, ma è a dir poco di testa.

Quel che qui si evince è lo sconquasso etico, l'abbandono di campo, il mandare in malora, le generazioni future che non troveranno altro che rovine, vituperi, insulsaggini, declino morale e spirituale.

La Grande Mela e Obama parlano di famiglia, di sfide globali da portare avanti, di una ricerca che deve servire da traino per le nuove generazioni, per le sorti delle globalizzazioni e competizioni del Terzo millennio, porre le fondamenta per nuove ricerche in campo medico scientifico, dell'istruzione. Noi, italiani scriteriati, parliamo di Berlusconi, spendiamo parecchi milioni di euro per auscultare, indagare, registrare i suoi difettucci, le sue piccole manie, per dissertare sui suoi gusti d'alcove, sulle sue preferenze per la carne giovane. Ma siamo TUTTI PAZZI? o ci vogliono far diventare paranoici? Il processo è inarrestabile, sta per travolgere tutto e tutti.  Non ci rendiamo conto che in altri paesi non troppo lontani da noi, stanno per accadere catastrofiche rivolte di piazza, interventi di polizia, sfollagenti, barricate, morti e feriti? vogliamo allinearci a quei paesi? vogliamo far scivolare la situazione fino ad estreme conseguenze? far risorgere progetti eversivi?

Vi propongo una cosa, miei affezionati lettori, facciamo cadete l'audience alla TV spazzatura, non diamo più "chare" (si dice così) a puntate che hanno come argomenti gogne e assalti mediatici. Lasciamo raffreddare gli animi. Spegniamo un po' i fuochi, perché la situazione è irrespirabile.

NON CI INTERESSA PIU' DI TANTO, la situazione sessuale del Capo, ci riguarda molto più da vicino, trovare posti di lavoro, un'occupazione decorosa per chi progetta di sposarsi, di farsi famiglia, progettare di mettere al mondo figli. I nostri giovani stanno letteralmente soccombendo sotto il peso immane di un argomentare insulso, ipocrita, fittizio, ineludibilmente triviale e criminosamente perpetrato a danni di un Paese che ne pagherà le spese in maniera troppo cara...

 

Condividi post
Repost0
27 gennaio 2011 4 27 /01 /gennaio /2011 10:01

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 2 confezioni pronte di pasta sfoglia da 200 gr. ciascuna ( o l'equivalente di pasta oer pane, già pronta ai supermercato o dal fornaio), 200 gr. di gorgonzola dolce, 3 cucchiai di gherigli di noci, 100 gr. di ricotta fresca, 4 mozzarelle.

 

Stendete la pasta sfoglia col mattarello, trasferite una confezione (metà) sulla lastra del forno oleata, sistematevi sopra il gorgonzola a pezzetti, le mozzarelle tagliate a fette, le noci pestate grossolanamente e la ricotta. Coprite con l'altra metà della sfoglia, premendo un po' intorno per sigillarla. Spennellate la superficie con un tuorlo d'uovo sbattuto con un cucchiaio d'acqua e mettete la focaccia in forno preriscaldato 200° per 20 minuti. Fatela leggermente rassodare e intiepidire e servite.

Condividi post
Repost0
26 gennaio 2011 3 26 /01 /gennaio /2011 18:30

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 350 gr. di fetticcine all'uovo, 300 gr. di broccoletti verdi, 1 spicchio d'aglio, 100 gr. di pecorino romano grattugiato, qualche aghetto di rosmarino, 2 foglie di salvia, 1 cucchiaio di pinoli, olio extravergine di oliva, sale.

 

Lessate in acqua bollente salata le fettuccine. Intanto preparate il condimento lessando i broccoletti verdi in acqua salata per 10 minuti. Scolateli, tritateli e metteteli in una padella antiaderente con 2 cucchiai d'olio, l'aglio sbucciato e schiacciato, la salvia, gli aghi di rosmarino. Fate rosolare per qualche minuto, aggiungete il pecorino grattugiato e i pinoli. Passateli nel mixer e frullate tutti gli ingredienti. Scolate la pasta al dente, versatevi sopra la salsa preparata, condite con un filo d'olio crudo (a piacere spolverate con altro formaggio).  Accompagnate con un rosso di Velletri.

Condividi post
Repost0
26 gennaio 2011 3 26 /01 /gennaio /2011 18:20

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 500 gr. di taccole fresche, 200 gr. di panna Chef, 50 gr. di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio di pepe rosa.

 

Lessate per 10/15 minuti le taccole, finché risultino morbide, sistematele su un vassoio cercando di modellare un disegno, (fiori, farfalle o altro). Versate sulle taccole ancora calde una salsa fatta con la panna scaldata senza farla bollire, il parmigiano, e il pepe rosa.

Condividi post
Repost0
26 gennaio 2011 3 26 /01 /gennaio /2011 18:00

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 4 tranci di salmone da 150 gr. ciascuno, 1 vasetto di carciofini sott'olio, 100 gr. di panna da cucina, 1 tuorlo d'uovo sodo, 1 vasetto di yogurt bianco neutro, il succo di un'arancia, sale e pepe nero in grani.

 

Rassodate l'uovo, sbucciatelo Cuocete i tranci di salmone a vapore o lessateli con poca acqua, una foglia di alloro, 1 spicchio d'aglio sbucciato e schiacciato. Quando sono cotti, eliminate gli aromi e l'aglio, sistemateli su un vassoio. Preparate la salsa facendo scaldare la panna, lo yogurt, il succo di mezza arancia e il tuorlo sodo schiacciato con la forchetta. Mescolate bene tutto, deve risultare una salsa ben omogenea. Tagliate a spicchetti i carciofini sgocciolati e sistemateli sui tranci di salmone, Versatevi sopra la salsa preparata e coprite bene tutto. Servite con un vino Bianco di Custoza.

Condividi post
Repost0
26 gennaio 2011 3 26 /01 /gennaio /2011 17:47

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 4 fette di filetto di manzo da 150 gr. ciascuna1 cucchiaio di farina, 1 bicchierino di vino bianco secco, 200 gr. di panna da cucina, 1 cucchiaio di aceto, 1 ciuffetto di prezzemolo, olio extravergine di oliva, sale e un cucchiaio di pepe rosa in grani.

 

In una padella antiaderente con 2 cucchiai d'olio fate rosolare le fette leggermente salate e infarinate collocandole in un solo strato. Tenetele da parte. Nella stessa padella, sciogliete la panna, con il cucchiaio di aceto, il pepe rosa e il trito finissimo di prezzemolo. Fate leggermente addensare e versate la salsa sul filetto. Servite caldo, accompagnato da un Pinot nero dell'Alto Adige.

Condividi post
Repost0
26 gennaio 2011 3 26 /01 /gennaio /2011 11:21

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 600 gr. di pesce spada tagliato a carpaccio, 1 barattolo di salsa tonnata, 2 cucchiai di aceto bianco, 1 cipolla piccola, 2 foglie di alloro, 2 foglie di salvia, 1 bicchierino di Brandy, 1 cucchiaio di capperi piccoli sott'aceto, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

 

Mettete in una larghissima padella antiaderente con 4 cucchiai d'olio il carpaccio di pesce spada, in modo da farlo stare in un solo strato, aggiungete l'alloro, la cipolla tagliata a fettine, la salvia e due cucchiai di aceto. Aggiustate di sale e fate cuocere per 10 minuti. Sistemate delicatamente le fettine di carpaccio su un vassoio, eliminate gli aromi, coprite le fettine leggermente accavallate le une sulle altre con la salsa tonnata, avendo cura di diluirla e renderla più fluida aggiungendo un bicchierino di Brandy. Cospargete il carpaccio con i capperi sgocciolati e asciugati e servite. Vino consigliato un Bianco dell'Etna.

Condividi post
Repost0
26 gennaio 2011 3 26 /01 /gennaio /2011 11:07

di Ninnj Di Stefano Busà

 

Ingredienti: 700 gr. di pesce spada (in 2 o 3 fette di 3 cm di spessore), 1 cucchiaino di pepe verde, il succo di mezzo limone, 5 cucchiai d'olio extravergine di oliva, una puntina di miele, sale e pepe.

 

Eliminare la pelle dal pesce, lavarlo, asciugarlo e cospargerlo con un pizzico di sale. In una padella antiaderente con 2 cucchiai d'olio, adagiate le fette e fatele rosolare 2 minuti da ogni lato. Sbattete in una ciotolina o piatto l'olio con il limone, una grattatina di buccia, un pizzico di sale e una puntina di miele. Trasferire le fette di spada su un piatto di portata, irrorarle con la salsina preparata e distribuite sopra il pepe verde in grani. Si può servire caldo o freddo, accompagnato da un Taburno rosato Valdadige.

Condividi post
Repost0
25 gennaio 2011 2 25 /01 /gennaio /2011 17:43

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: 350 gr. di bucatini, 500 gr. di seppioline, 200 gr. di pomodorini ciliegini, 1 bicchierino di Vodka, 2 spicchi d'aglio, 2 ciuffetti di prezzemolo, 2 cucchiai di olive nere taggiasche (piccole), olio extravergine di oliva, sale e peperoncino piccante.

 

Intanto che aspettate di lessare i bucatini in acqua bollente salata, pulite accuratamente le seppioline eliminando le interiora, avendo cura di tenere integre le sacche contenenti l'inchiostro. Tagliate le seppioline a striscioline sottili. In una padella antiaderente con 3 cucchiai d'olio, fate soffriggere leggermente l'aglio, aggiungete le seppioline lavate e asciugate, fatele insaporire e unite subito le sacche dell'inchiostro, rompendole in modo da far fuoruscire il nero, poi versate i pomodorini privati dei semi e tagliuzzati.

Fate cuocere coperto per 15 minuti a fuoco medio e sfumate con la Vodka fatela evaporare. Aggiustate di sale e peperoncino, unite le olive nere. Scolate al dente i bucatini, fateli saltare nel condimento e mantecate bene. Spolverate abbondantemente con il trito finissimo di prezzemolo e servite caldissimo, abbinandogli un bianco di Leverano refrigerato.

Condividi post
Repost0
25 gennaio 2011 2 25 /01 /gennaio /2011 16:35

di Ninnj Di Stefano Busà

 

INGREDIENTI: kg 1,5 di luccio, 2 scalogni, 1 porro, 1 bicchiere di Brandy, 2 rametti di prezzemolo, 12 prugne secche succose tipo California,  2 acciughe dissalate, 1 cucchiaio di farina, olio extravergine di oliva, 300 gr. d'asparagi,  1 cucchiaio  di pepe nero in grani, sale.

 

Pulite e lavate gli asparagi, eliminate i gambi e le parti più dure, sbollentateli 8 minuti in acqua bollente salata. Squamate ed eviscerate il luccio, eliminate la testa, tagliatelo a tocchetti. Sciacquate le acciughe e dissalatele, eliminando la spina centrale. In una larga padella antiaderente con 4 cucchiai d'olio, fate appassire gli scalogni e il porro (solo la parte bianca) tagliati finemente, aggiungete i tocchi di luccio infarinati, fateli rosolare nel soffritto, unite le acciughe tritate finemente, gli asparagi tagliati a pezzetti, aggiustate di sale e spolverate alcuni grani di pepe nero. Fate cuocere per 15 minuti, poi sfumate con il Brandy e versate le prugne secche snocciolate. Lasciate sfumare. Ultimate la cottura ancora per un paio di minuti e servite caldo. Vino consigliato un Pinot bianco dell'Isonzo.

Condividi post
Repost0